Perché gli alberi in città?
Perché piantare e far crescere degli alberi in un ambiente antropizzato?
Molti sono i vantaggi che portano gli alberi in città e per questi vantaggi dobbiamo averne cura e farli sviluppare nel miglior modo possibile da quando li piantiamo a quando li potiamo a quando decidiamo di sostituirli.
I tempi degli alberi sono molto diversi dai nostri e i danni provocati oggi possono manifestarsi tra molti anni per questo è necessario affidarsi ad un tecnico specializzato.
Troppo spesso ho sentito dire che un albero è pericolante perché si muove al vento o perché lo ha detto il giardiniere.
Così come ci rivolgiamo ad un medico per curarci o ad un veterinario per curare i nostri animali rivolgiamoci ad un Dottore Agronomo o Forestale per farci indicare le soluzioni migliori per avere tutti i benefici derivanti dalla presenza di un grande albero.

Ma cosa fanno gli alberi in città?

  • producono O2 e fissano la CO2: la chioma di un piccolo albero produce la quantità di O2 un essere umano ha bisogno ogni giorno
  • depurano l’aria: dalle polveri sottili e dagli agenti inquinanti
  • Fanno risparmiare energia
  • Influiscono sulle temperature grazie all’ombreggiamento ed all’evapotraspirazione
  • Riducono l’erosione dei suoli
  • Creano luoghi piacevoli di aggregazione
  • Abbelliscono il paesaggio e diminuiscono lo stress
  • Aumentano la biodiversità offrendo rifugi per la fauna selvatica
  • Profumano l’aria
  • Aumentano il valore degli immobili

L’albero in città vive in un ambiente ostile causato dall’inquinamento dell’aria, dal suolo povero e compatto, dall’interferenza dei manufatti con la sua crescita, dai danni meccanici, dalle potature e dalle capitozzature, dall’assenza di biodiversità ecc. dobbiamo quindi avere un occhio di riguardo per gli sforzi che fa per sopravvivere.

Qui alcuni consigli dalla Società Italiana di Arboricoltura
Gli indispensabili http://www.isaitalia.org/gli-indispensabili.html

No alla capitozzatura